Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Giovani giornalisti alla Malaspina

Contenuto in: 
La pagina dei cronisti della Malaspina
È uscita stamani in edicola la prima delle due pagine che i nostri giovani redattori del Laboratorio di Giornalismo della scuola secondaria "Moroello Malaspina" hanno curato per il campionato di giornalismo "Cronisti in classe", organizzato come sempre dal quotidiano «La Nazione» e giunto quest'anno alla sua XVIII edizione.
Per questa prima incursione in edicola, i giovani redattori hanno deciso di proporre all'attenzione dei loro concittadini un realtà culturale locale che forse non tutti conoscono: si tratta della Biblioteca Nazionale di Esperanto che, custodita all'interno dell'Archivio di Stato, ospita al suo interno circa ottomila titoli dedicati alla lingua elaborata quasi centocinquant'anni fa dal medico polacco Zamenhof.
Accolti dalla direttrice dell'Archivio di Stato, la dottoressa Francesca Nepori, i ragazzi e le ragazze del Laboratorio di Giornalismo hanno potuto porre le loro domande ai due referenti del Gruppo Esperantista Massese Alessandro Simonini ed Enrico Gaetano Borrello, che si sono dimostrati disponibilissimi e hanno mostrato alcuni dei preziosi testi della biblioteca.
A chi fosse curioso di sapere perché una delle piazze più famose di Marina di Massa si chiami Bad Kissingen, che cosa leghi il famoso linguista Bruno Migliorini alla nostra città, che cosa racconti il film "L'incredibile storia dell'isola delle rose", prossimamente su Netflix, e, soprattutto, che legame ci sia fra tutte queste cose, non resta che aprire il numero odierno del quotidiano «La Nazione» e leggere gli articoli scritti da Mariachiara, Ngone, Giulia, Lavinia, Asia, Filippo, Alessandro, Alessio, Matteo, Alessio, Camilla, Matteo e Lucia sotto la guida del professor Federico Guidotti e del giornalista Alberto Sacchetti.
Infine, chi volesse mostrare il suo gradimento per la pagina scritta dalle studentesse e dagli studenti della Malaspina, può registrarsi al sito de «La Nazione» e dare il suo voto.
Prossimo appuntamento il 20 marzo!