Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Notizie dalla Regione Toscana

Abbonamento a feed Notizie dalla Regione Toscana
Archivio notizie
Aggiornato: 1 ora 2 min fa

Agliana, aperto il Consultorio Giovani ad accesso diretto

1 ora 16 min fa

La Asl Toscana Centro informa che ha aperto i battenti ad Agliana il nuovo Consultorio Giovani, nella sede del distretto (in via Curiel) per offrire ai ragazzi di entrambi i sessi, nella fascia di età compresa tra i 13 e i 24 anni, servizi a loro specificatamente dedicati. Per informazioni, consulenze, visite ed assistenza non serve l'appuntamento: i giovani, dal lunedì al venerdì, nella fascia pomeridiana (dalle ore 14 alle 17), e quindi anche in un orario compatibile con gli impegni scolastici, accedono alle diverse attività in spazi riservati.

I giovani si possono rivolgere al Consultorio per problematiche ginecologiche, familiari ed affettive, per disagi adolescenziali e scolastici ma anche se hanno attacchi di panico, o subito maltrattamenti, molestie, abusi sessuali e discriminazioni.

www.uslcentro.toscana.it

Categorie: Notizie Locali

Rossi ad Arezzo: "Finora spesi 2,5 milioni di euro per la maggior sicurezza dei cittadini"

1 ora 57 min fa

AREZZO - "Dai nubifragi del luglio scorso ad oggi abbiamo speso 2,5 milioni di euro per i lavori di ripristino di strade, argini e per le ripuliture. Adesso é il momento di dare il via alla seconda fase, quella in cui potremo richiedere a Roma un primo stanziamento fino a 5.000 euro per i danni ai privati e fino a 20.000 per quelli alle attività produttive. Abbiamo poi calcolato che servono circa 15 milioni di euro (12 nell'aretino e 3 nel senese) per realizzare le opere che permettano di garantire una maggiore sicurezza per i cittadini delle provincia di Arezzo e Siena".

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, commissario per gli interventi in seguito agli eventi alluvionali del 27 e 28 Luglio scorso ha introdotto così la riunione con i rappresentanti delle province di Arezzo e Siena e con quelli di 14 comuni aretini e di 12 amministrazioni locali senesi.

"La dichiarazione nazionale di stato di emergenza - ha aggiunto Rossi - ci consente di agire con maggiore velocità rispetto alle procedure ordinarie. È per questo che conto di dare il via ai primi cantieri entro la primavera prossima. Nel frattempo c'é tempo fino a Natale per presentare le richieste di danni che riguardano privati ed imprese. Invito perciò i Comuni a trasmetterle in tempi brevi alla Regione. Nel frattempo continueremo ad essere presenti in queste zone perché si tratta di garantire la sicurezza dei cittadini".

Così il presidente ha dato appuntamento ai presenti tra due o tre settimane per un nuovo incontro nel corso del quale saranno presentati e discussi l'elenco delle opere necessarie e i relativi tempi di realizzazione.

Da parte sua l'assessore regionale al governo del territorio, Vincenzo Ceccarelli, ha sottolineato come i lavori fatti negli anni, di regolazione, contenimento e manutenzione, abbiano evitato danni maggiori.

"I risultati - ha precisato Ceccarelli - sono ben visibili e il coordinamento tra Regione, Protezione civile ed Enti locali ha funzionato a dovere. È la dimostrazione che la Toscana si è attrezzata in maniera adeguata, ha un sistema che funziona e sono tanti gli interventi fatti e quelli in corso di realizzazione".

In particolare si tratta di 17 interventi in somma urgenza per un totale di 1,1 milioni di euro gestiti dai Consorzi e dal Genio civile sui corsi d'acqua, dall'Arno, al Vingone, all'Elsa e ad altri 24 tra torrenti, rii e fossi e di 83 interventi (di cui 81 già conclusi) gestiti dagli enti locali aretini e senesi per un valore complessivo di 1,4 milioni di euro.

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, mercoledì 20 sopralluogo di Rossi e Bugli a Pontedera, San Miniato, Fucecchio e Empoli

2 ore 25 min fa

FIRENZE - Domani, mercoledì 20 novembre, il presidente Enrico Rossi - insieme all'assessore Vittorio Bugli - si recherà nell'Empolese e nel Pisano per un sopralluogo sui luoghi maggiormente colpiti dal maltempo nei giorni scorsi.

Questo il programma, con i luoghi di ritrovo:

  • ore  9.30 - Pontedera (Scolmatore, via Leonardo da Vinci)
  • ore 11.00 - San Miniato (Bacino Roffia, via Ontraino angolo via Asmara)
  • ore 12.00 - Fucecchio
  • ore 13.15 - Empoli (palazzo comunale, piazza Farinata degli Uberti)
Categorie: Notizie Locali

Codice giallo per pioggia e temporali su costa e Appennino fino alla mezzanotte di mercoledì

2 ore 30 min fa
Sopra: le zone interessate dal Codice giallo martedì 19 novembre. Sotto a destra: le aree di codice giallo domani, mercoledì 20 novembre

FIRENZE - Ancora un codice giallo per oggi e domani nella maggior parte delle province toscane. Oggi, martedì 19 novembre, il vento di Scirocco soffierà ancora causando piogge sparse deboli o moderate, più frequenti sulla costa, nell'entroterra costiero e nelle zone appenniniche. In Arcipelago, in particolare, sono possibili isolati temporali. In serata i fenomeni andranno lentamente attenuandosi fino a cessare del tutto. Per questo la Sala operativa della protezione civile della Regione Toscana ha emesso, per queste zone, un codice giallo fino alla mezzanotte di oggi.

Domani, mercoledì 20 novembre, sono attese precipitazioni sparse, più probabili in Arcipelago, sulle zone costiere e nelle aree adiacenti, localmente a carattere di rovescio o temporale, in particolare su Arcipelago e costa centro-meridionale. Per queste zone la Soup ha emesso un codice giallo, limitato alle zone costiere centro meridionali, fino alla mezzanotte di domani.  

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione Toscana, all'indirizzo www.regione.toscana.it/allertameteo.    

Categorie: Notizie Locali

Stefania Saccardi all'inaugurazione del nuovo pronto soccorso del Meyer: "Sempre più amico del bambini"

2 ore 42 min fa

FIRENZE - "Il pronto soccorso è un luogo strategico, uno dei punti più caldi di un ospedale. E se questo è vero per tutti gli ospedali, lo è ancora di più per un ospedale pediatrico, dove le cure mediche devono andare incontro alle esigenze dei bambini e dei loro genitori" E' quanto ha detto stamani l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi, inaugurando il nuovo pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer, con nuovi codici del triage, nuovi arredi, una nuova organizzazione.

"Il pronto soccorso è il luogo dove tutti arrivano, è un po' lo specchio del sistema sanitario - ha proseguito - Investire sul pronto soccorso vuol dire dare un' immagine migliore, in base alla quale i cittadini valutano l'efficienza di un ospedale. Ci rendiamo conto di quanto sia critica la situazione per quanti lavorano al pronto soccorso: con il nuovo modello organizzativo avranno la possibilità di lavorare meglio. In quest'ultimo periodo stiamo attuando un Piano di azioni destinate a migliorare l'esperienza di pazienti, accompagnatori e operatori in tutti i 38 pronto soccorso della Toscana. E le linee guida nazionali per la riorganizzazione del pronto soccorso si sono ispirate al nostro Piano".

"Quello che si inaugura oggi qui al Meyer - ha spiegato l'assessore - è la concreta realizzazione di quanto abbiamo voluto mettere in atto con il nostro Piano: un nuovo modello organizzativo, con i nuovi codici di triage, dai colori ai numeri; ma anche spazi rinnovati e più ampi, operatori appositamente formati che faranno da tramite tra medici e infermieri e familiari, un'accoglienza che renderà l'attesa più breve e confortevole. Per un ospedale pediatrico, come il Meyer, sempre più amico dei bambini".

Leggi il comunicato dall'Aou Meyer sul nuovo pronto soccorso

Categorie: Notizie Locali

Ultrasuoni per allontanare cinghiali, daini e caprioli. Un progetto finanziato dalla Regione

3 ore 24 min fa

FIRENZE - Dissuasori ad ultrasuoni, alimentati da pannelli fotovoltaici, per allontanare dalle vigne e dai campi coltivati oggi caprioli e cinghiali e domani, magari, anche lupi ed altri predatori che fanno danni negli allevamenti ovini. Se n'è parlato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione. Il progetto è di un'azienda privata, la start up toscana Natech, ma è finanziato anche con fondi pubblici, attraverso risorse del piano di sviluppo rurale regionale 2014-2020: 299 mila euro sui 331 mila di costo.

"L'innovazione e la ricerca sono importanti e possono offrire soluzioni alternative se non per risolvere il problema degli ungulati e dei danni provocati alle coltivazioni, quantomeno per mitigarlo - sottolinea l'assessore all'agricoltura della Toscana, Marco Remaschi – Perché dunque non percorrere anche questa strada? Siamo interessati a monitorare i risultati della sperimentazione e la vorremmo anzi sperimentare anche contro i predatori che attaccano gli allevamenti ovini". "Gli ungulati - aggiunge – sono un'autentica piaga. In Toscana non partiamo adesso ed abbiamo affrontato il problema in un periodo di emergenza quattro anni fa, quando la presenza sul territorio era fortissima: l'abbiamo fatto con una legge speciale che prevedeva più abbattimenti, l'allungamento della stagione venatoria ed interventi di prevenzione e di controllo". "Qualche risposta c'è stata – conclude Remaschi – ma il problema rimane". E così ben vengano nuove sperimentazioni.

I numeri spiegano bene la situazione. Sulle medio-colline toscane per ogni cento ettari ci sono almeno venti cinghiali, quando il piano faunistico ne prevederebbe fino a cinque. I caprioli non sono da meno. Molti agricoltori hanno iniziato a proteggere le loro proprietà con delle reti, che hanno un costo di installazione ma anche di manutenzione perchè si deteriorano e spesso vengono sfondate. Non ovunque inoltre si possono installare. Da qui la scelta di provare a battere altre strade.

I dissuasori ad ultrasuoni studiati dalla Natech sono al momento sperimentati in tre realtà: l'Agricola San Felice di Castelnuovo Berardenga in provincia di Siena, l'impresa di orticoltura Dell'Agnello in Val di Cornia e il Parco delle Foreste Casentinesi. Collina, pianura e montagna, in modo da valutare la risposta in ambienti diversi. L'obiettivo è creare recinti invisibili e 'corridoi' in modo da far percorrere agli animali percorsi naturali in direzione appunto di boschi e parchi naturali, in modo da evitare che si spostino semplicemente in qualche vigna vicino. Capofila del progetto "Ultrarep" è la Baroni Ricasoli. Tra i partner ci sono anche dipartimenti e consorzi universitari, l'Ente regionale di assistenza tecnica in agricoltura (E.r.a.t.a), il Wwf ed altre aziende agricole.

A differenza dei normali dissuasori acustici, che fanno solo rumore, in questo caso si tratta di frequenze a cui sono sensibili solo gli animali: in particolare gli animali che si vuole tenere lontani. Il progetto, che andrà avanti fino al 2021, è nella fase in cui si stanno raccogliendo i primi dati sui risultati, per poi compararli. I dissuasori sono già attivi da un paio di anni. "Naturalmente - spiegano dalla Natech – utilizziamo solo frequenze che recano fastidio a caprioli, cinghiali e daini e non alle altre specie".

Categorie: Notizie Locali

Grandi infrastrutture, corso di formazione per giornalisti con assessore Ceccarelli

3 ore 29 min fa

FIRENZE - Le grandi infrastrutture, le sfide per uno sviluppo sostenibile, la necessità e la difficoltà di raccontare i cambiamenti e le scelte che interessano il territorio spiegandole senza banalizzarle. Per approfondire questi temi, la Regione Toscana ed il sindacato dei gionalisti Assostampa hanno organizzato un nuovo evento di formazione professionale (valido per 4 crediti formativi) che si terrà lunedì 25 novembre all'Auditorium di Sant'Apollonia, in via San Gallo a Firenze, dalle 9.30 alle 13.30.

Tra i relatori l'assessore regionale alle infrastrutture ed al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli, il presidente dell'Ast Sandro Bennucci, Marco Toccafondi di Rete Ferroviaria Italiana, Raffaele Carso di Anas, Enrico Becattini direttore dell'area mobilità infrastrutture e trasporto pubblico della Regione Toscana ed Edo Bernini direttore dell'area ambiente ed energia della Regione Toscana.

Le iscrizioni sono possibili tramite la piattaforma Sigef (tra i corsi organizzati da enti terzi) fino a giovedì 21 novembre.

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, Rossi: "I lavori fatti hanno salvato la Toscana dall'alluvione"

4 ore 24 min fa

FIRENZE - "I lavori che abbiamo fatto, come Regione, hanno salvato la Toscana dall'alluvione. Senza il bacino della Roffia e la ripulitura e armatura della foce dello Scolmatore, e altri lavori fatti negli ultimi anni, a Pisa, durante il picco della piena, durato più di 12 ore, sarebbero transitati 2600/2700 metri cubi al secondo. Praticamente sarebbe stata alluvione. I lavori che abbiamo fatto hanno salvato la Toscana dal disastro".
Così il presidente della Regione, Enrico Rossi, sulla emergenza maltempo che ha colpito la Toscana.

Categorie: Notizie Locali

Il volo del drone sullo Scolmatore d'Arno

4 ore 52 min fa

FIRENZE - Il drone del Consorzio Lamma vola sullo Scolmatore d'Arno. Sono le 13 del 18 novembre, dodici ore dopo la grande paura, dopo la lunga notte dell'Arno, quella che ha tenuto Pisa col fiato sospeso per il rischio di una nuova alluvione: evento che è stato scongiurato grazie al buon funzionamento e alla tenuta di tutto il "sistema Arno". Fondamentale in questo è stato il ruolo giocato dallo Scolmatore che, insieme alla cassa di espansione della Roffia, ha salvato la città dall'esondazione.

Alle ore 15 di domenica 17 novembre: quando l'onda di piena arriva a Pontedera, si abbattono le paratoie dell'opera di presa del canale Scolmatore, che è stato oggetto quest'anno della realizzazione della nuova foce armata a mare. Si riesce a assorbire dal fiume una portata di circa 550 m3/sec così da limitare le portate idriche in arrivo a Pisa entro il limite dei 2.000 m3/sec, in grado di transitare in sicurezza nel tratto cittadino.

 

Categorie: Notizie Locali

Sicurezza stradale, gli interventi della Regione - VIDEO

5 ore 52 min fa

FIRENZE - Dal 2015 la Regione ha finanziato 103 progetti di sicurezza stradale e realizzato e avviato la realizzazione di altrettanti interventi di messa in sicurezza.

Categorie: Notizie Locali

Torna il Paniere delle Eccellenze dell'ANT - VIDEO

6 ore 20 min fa

FIRENZE - Con una donazione di 20 euro è possibile dare una mano all'assistenza offerta da ANT Toscana con un'équipe sanitaria composta da medici, infermieri, psicologi e nutrizionisti.

Categorie: Notizie Locali

Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, domani al Cto il convegno regionale

6 ore 58 min fa

FIRENZE - E' dedicato a "Rls e medico competente, tra opportunità e obblighi... Conoscenze diverse, obiettivi comuni", il convegno regionale dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, che si terrà domani, mercoledì 20 novembre, dalle 9 alle 16, nell'Auditorium del Cto a Firenze, organizzato dal Servizio sanitario regionale. Appuntamento ormai consueto, il convegno si tiene ogni anno, con l'obiettivo di valorizzare e rafforzare il ruolo fondamentale della figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza; altro scopo dell'evento è quello di offrire momenti di scambio di conoscenze reciproche ai vari attori della prevenzione per un obiettivo comune: la salute e sicurezza dei lavoratori.

Il tema scelto per l'edizione di quest'anno è quello della collaborazione tra le figure della prevenzione aziendale, e in particolare tra medico competente e Rls, "il cui ruolo nella prevenzione - dicono gli organizzatori del convegno - è ancora oggi sottovalutato e scarsamente agevolato". Nel corso della giornata, si discuterà di quanto sia possibile fare per produrre un cambiamento, superare le criticità normative e identificare strumenti agili affinché ognuno possa mettere a comune le proprie esperienze.

Da segnalare, dopo il saluto dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e gli interventi di apertura di Stella Lanzilotta (coordinatrice Rete Regionale Rls) e di Maria Giuseppina Lecce (Ministero della salute, Direzione generale della prevenzione sanitaria), quello della scrittrice Simona Baldanzi (ore 10.10), autrice del libro "Figlia di una vestaglia blu", romanzo di lavoro, di lotta e di fatica, a partire dalla storia della mamma, operaia nella fabbrica dei jeans Rifle a Barberino di Mugello.

Bruno Galvani presenterà (9.45) "Qualcosa cambierà", docufilm tour per la sicurezza sul lavoro, di cui è il protagonista: paraplegico dall'età di 17 anni per un infortunio sul lavoro, accaduto dopo solo pochi mesi di lavoro, Galvani ha fatto, su una speciale sedia a rotelle, una sorta di "pellegrinaggio laico" per tutta la penisola, un tour di 4.200 chilometri in 40 tappe in altrettanti luoghi che devono la loro notorietà al fatto di essere stati al centro di eventi drammatici a causa degli infortuni sul lavoro o delle malattie professionali.

Prima delle conclusioni (15.40), Raffaele Colacione, Rsu/Rls Unicoop, presenterà "Le vite degli altri", la trasmissione dedicata al lavoro a cura della Rete 14 Giugno e Novaradio, che vuole rimettere i lavoratori e le lavoratrici al centro del dibattito, raccontandone le vicissitudini, le lotte e le storie. Ancora, ci saranno esperienze dirette di lavoratori, interventi di vari esperti e Rls, e il punto di vista della Procura di Firenze circa gli obblighi del medico competente rispetto al dovere di "collaborazione alla valutazione del rischio prevista dal testo unico sulla sicurezza sul lavoro".

Guarda qui sotto, in Documenti, il programma del convegno

Categorie: Notizie Locali

Paesaggio, accordo tra Regione ed ASI per migliorare monitoraggio suolo grazie al telerilevamento

7 ore 13 min fa

FIRENZE - Grazie alle più recenti tecniche di telerilevamento - che sfruttano le informazioni geolocalizzate provenienti dalle missioni spaziali - sarà possibile monitorare costantemente lo stato del paesaggio e quindi l'efficacia delle politiche per la sua tutela. Per questo l'accordo sottoscritto dalla Regione Toscana con l'ASI - Agenzia Spaziale Italiana si arricchisce andando a comprendere anche nuovi strumenti conoscitivi, capaci di raccogliere grandi quantità di dati con un livello di dettaglio e una frequenza senza precedenti.

"Sarà un vero e proprio sguardo dal cielo sul bel paesaggio toscano - ha detto l'assessore regionale al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli - un punto di vista privilegiato che presto garantirà preziose informazioni tramite dati telerilevati, da elaborare e mettere a disposizione del governo del territorio, per facilitare la pianificazione territoriale ed urbanistica della Regione, ma non solo. Infatti il nostro obiettivo è mettere il frutto di questi nuovi strumenti anche a disposizione delle amministrazioni comunali grazie ad un accordo con ANCI. Il primo passo della Toscana a tutela del suo patrimonio paesaggistico è stato quello di dotarsi di norme e strumenti urbanistici che limitano il consumo di suolo, adesso puntiamo ad innovare gli strumenti conoscitivi, perché risultano fondamentali per monitorare il consumo effettivo di suolo e tutelare il territorio in maniera davvero efficace".

Da oltre un anno i tecnici della Direzione urbanistica della Regione stanno lavorando in collaborazione con Università di Firenze e Siena, ARTEA, Arpat, Lamma e CNR e in accordo con l'ASI per progettare e organizzare un sistema capace di restituire una fotografia dinamica dello stato del territorio e del paesaggio, a cominciare dal monitoraggio della risorsa suolo.

La Regione Toscana sta inoltre lavorando ad un telerilevamento da piattaforma aerea che avverrà nel corso degli anni 2020 e 2021. Centri storici, aree boscate, disegno dei terreni coltivati, fiumi e ogni altra caratteristica del territorio utile per finalità urbanistiche saranno fotografati con una risoluzione di 20 cm a terra. Questo consentirà di migliorare molto le attività che l'informazione geolocalizzata, a cominciare dall'agricoltura, alla cura delle foreste, difesa del suolo, protezione civile.

L'Agenzia Spaziale Italiana grazie a questo Accordo mira ad avere un vero e proprio "laboratorio" per sperimentare l'utilizzo dei dati dei satelliti nazionali, in particolare PRISMA e COSMO-SkyMed, a supporto delle politiche paesaggistiche e territoriali. Il Presidente dell'ASI, Giorgio Saccoccia, dichiara: "Per l'ASI è molto importante il coinvolgimento delle altre Amministrazioni per approfondire le potenzialità di uso operativo dei dati delle missioni nazionali, anche nella prospettiva di dare un nuovo impulso alla space/data economy nazionale. La Regione Toscana, in particolare, ha obiettivi lungimiranti e concreti, e questo ci stimola a dare loro il massimo supporto attraverso i nostri tecnici, cogliendo questa importante opportunità".

Categorie: Notizie Locali

Bambini e adolescenti nella rete, i risultati di NoTrap! in un convegno a Sant'Apollonia martedì 19

8 ore 2 min fa

FIRENZE - Sono 57 le scuole medie e superiori toscane, di tutte le province della regione, che nell'anno scolastico 2018-19 hanno sperimentato NoTrap, programma di prevenzione del bullismo e del cyberbullismo, realizzato dall'Università di Firenze grazie ad un accordo di collaborazione tra l'Ateneo, la Regione Toscana e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. I risultati di questo percorso saranno illustrati oggi, martedì 19 novembre, nel convegno "Le esperienze sociali ed emotive dei bambini e degli adolescenti nella rete" (dalle ore 14,30 – Auditorium di Sant'Apollonia, via San Gallo, 25 - Firenze), a cui parteciperanno, fra gli altri, Ersilia Menesini, docente Unifi di Psicologia dello sviluppo e psicologia dell'educazione, il direttore generale dell'Ufficio Scolastico Regionale Ernesto Pellecchia e l'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi.

L'intervento ha portato ad un'importante riduzione del bullismo, con un decremento medio del 30% dei ragazzi che hanno riferito di subire attacchi da parte dei compagni. Per quanto riguarda il cyberbullismo, la riduzione si attesta attorno al 20%. "In particolare - spiega Ersilia Menesini, curatrice di NoTrap!  -  la frequenza relativa alla domanda: «quanto spesso hai subito bullismo dai compagni?» è passata dal 32% al 21% nelle scuole medie e dal 24% al 18% nelle scuole superiori. Per la vittimizzazione online si è passati dall'11,4% all'8,5% alle scuole medie e dall'11,9% al 10,2% alle scuole superiori".

"Sappiamo che purtroppo i fenomeni di bullismo sono in crescita tra i bambini e i ragazzi, quasi ogni gorno leggiamo di episodi di violenze tra coetanei - dice l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - Un'indagine dell'Ars, l'Agenzia regionale di sanità, ci dice che in Toscana un adolescente su 5 ha subito forme di violenza sistematica. Questo progetto ci ha consentito di studiare meglio il fenomeno, e anche di mettere in atto tutti gli strumenti di prevenzione in nostro possesso per contrastarlo in tutte le sue manifestazioni e educare i ragazzi a una convivenza civile e a rapporti sociali positivi".

Il progetto NoTrap! è frutto di una collaborazione fra gli assessorati regionali al Diritto alla salute e all'Istruzione, il Dipartimento UNIFI di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia e l'Ufficio Scolastico Regionale della Toscana. Gli insegnanti e i ragazzi sono stati coinvolti in un percorso attivo di formazione, promozione della consapevolezza e potenziamento delle strategie per affrontare il problema. No Trap! prevede, infatti, un coinvolgimento attivo dei ragazzi con l'obiettivo di promuovere una maggiore responsabilizzazione degli studenti e delle studentesse, dando loro strumenti per fornire aiuto ai loro compagni.

Il convegno sarà anche l'occasione per riflettere su alcune delle esperienze socio-emozionali che i ragazzi vivono online, dai rischi in rete ai comportamenti aggressivi nel campo dell'affettività.

Nota per giornalisti e operatori televisivi: alle ore 14, prima dell'inizio del convegno, Ersilia Menesini (Università di Firenze) e Stefania Saccardi (Regione Toscana) saranno disponibili a rispondere alle domande dei media (Auditorium di Sant'Apollonia, via San Gallo, 25 – Firenze)

Guarda qui sotto, in Documenti, il programma del convegno

 

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, gli aggiornamenti della Protezione Civile: scongiurata l'esondazione dell'Arno grazie a Roffia e scolmatore

Lun, 18/11/2019 - 17:50

FIRENZE - Per quanto riguarda gli effetti dell'ondata del maltempo sul territorio provinciale di Pisa, l'onda di piena è passata senza tracimazioni ed esondazioni del fiume. Il sistema idraulico dell'Arno con la cassa di Roffia e lo scolmatore ha permesso di gestire al meglio l'evento. questo a parte una segnalazione che riguarda il territorio di Santa Croce in cui è stata registrata una puntuale esondazione del fiume.

L'opera fondamentale che ha permesso la riduzione del rischio idraulico da San Miniato fino alla foce delll'Arno è la cassa di esondazione della Roffia, realizzata con circa 18 milioni di finanziamenti regionali, che consente di smaltire fino a 5 milioni di metri cubi. Quantità che hanno contribuito a laminare con una portata di 100 metri cubi al secondo il picco di piena. Altrettanto importanti sono stati i lavori effettuati alla foce del canale Scolmatore che hanno consentito di aumentare il deflusso verso il mare di ben 500/600 metri cubi al secondo. Nel corso del prossimo anno avranno il Via altri 15 milioni di lavori per la ripulitura del canale fino a Pontedera e il consolidamento delle strutture artigianali.

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, aggiornamenti della Protezione Civile: rientrata in casa gran parte delle persone evacuate a Cecina

Lun, 18/11/2019 - 17:43

FIRENZE - Sono rientrate nelle proprie abitazioni gran parte delle 500 persone evacuate a Cecina. La piena del fiume Cecina non ha provocato danni alla città, mentre esondazioni si sono verificate nella parte alta del bacino senza provocare significativi danni a persone o cose.

Non è entrata in funzione la cassa di espansione  a soglia fissa di Steccaia, dimensionata per mitigare eventi più severi di quello registrato nella giornata di ieri.
Nella città di Livorno non si sono registrati problemi anche grazie ai recenti lavori effettuati dopo l'alluvione del settembre 2017.

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, aggiornamenti della Protezione Civile: contenuta la piena del fiume Bisenzio

Lun, 18/11/2019 - 17:26

FIRENZE - La piena del fiume Bisenzio, nella piana fiorentina, è stata completamente contenuta all'interno dell'alveo. Problemi si sono registrati in parte dei reticolo minore, che non riusciva a scaricare nel fiume principale a causa del contemporaneo transito della piena, come verificatosi ad esempio a San Mauro a Signa con il fosso Macinante.

Problemi sul reticolo minore e alcune frane e smottamenti si sono registrati anche nei comuni di Poggio a Caiano e Prato.
E' entrata in funzione la cassa di espansione sul fosso Vicarello, realizzata dal Consorzio di bonifica con i contributi regionali.

Categorie: Notizie Locali

Maltempo, aggiornamenti dalla Protezione civile: la situazione nella provincia di Massa Carrara

Lun, 18/11/2019 - 17:17
FIRENZE - Pur in presenza di precipitazioni meno intense, anche nelle province di Lucca e massa-Carrara si sono registrate alcune criticità. In comune di Zeri (Ms) è stata interrotta la provinciale 37 a causa di una frana. In Lucchesia frane sono state registrate nei comuni di Fosciandora e Barga, oltre all'interruzione delle strade provinciali 20 e 31.
Categorie: Notizie Locali

Rossi domani ad Arezzo incontra i comuni colpiti dai nubifragi del luglio scorso: alle 14.30 conferenza stampa

Lun, 18/11/2019 - 17:15

FIRENZE – Domani, martedì 19 novembre, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi nella sua qualità di commissario delegato incontrerà i rappresentanti dei comuni aretini e senesi che hanno subito danni in seguito ai nubifragi che hanno colpito la Toscana meridionale nel luglio scorso.

L'incontro, che si terrà  alle 13.30 ad Arezzo, nella sala riunioni al piano interrato della sede del Genio Civile Valdarno Superiore in via  Arrigo Testa 2 servirà a compiere un monitoraggio e per la pianificazione delle attività.

All'incontro sono stati invitati, oltre alle Provincie di Arezzo e Siena, anche tredici Comuni aretini e dodici Comuni senesi. Si tratta di Anghiari, Arezzo, Castelfocognano, Castiglionfiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monterchi, Monte San Savino, Montevarchi, Sansepolcro, Sestino, Abbadia San Salvatore SI, Castiglione d'Orcia, Cetona, Chiusi, Montepulciano, Monteriggioni, Castglione d'Orcia, Piancastagnaio, San Casciano dei Bagni, San Gimignano, Sinalunga e Torrita di Siena.

Dopo la fine dell'incontro, alle 14.30, il presidente Rossi incontrerà i giornalisti

 

Per Toscana Notizie seguirà l'incontro il collega Tiziano Carradori (331-6759068)

Categorie: Notizie Locali

Rossi domani ad Arezzo incontra i comuni colpiti dai nubifragi del luglio scorso

Lun, 18/11/2019 - 17:15

FIRENZE – Domani, martedì 19 novembre, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi nella sua qualità di commissario delegato incontrerà i rappresentanti dei comuni aretini e senesi che hanno subito danni in seguito ai nubifragi che hanno colpito la Toscana meridionale nel luglio scorso.

L'incontro, che si terrà  alle 13.30 ad Arezzo, nella sala riunioni al piano interrato della sede del Genio Civile Valdarno Superiore in via  Arrigo Testa 2 servirà a compiere un monitoraggio e per la pianificazione delle attività.

All'incontro sono stati invitati, oltre alle Provincie di Arezzo e Siena, anche tredici Comuni aretini e dodici Comuni senesi. Si tratta di Anghiari, Arezzo, Castelfocognano, Castiglionfiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monterchi, Monte San Savino, Montevarchi, Sansepolcro, Sestino, Abbadia San Salvatore SI, Castiglione d'Orcia, Cetona, Chiusi, Montepulciano, Monteriggioni, Castglione d'Orcia, Piancastagnaio, San Casciano dei Bagni, San Gimignano, Sinalunga e Torrita di Siena.

Per Toscana Notizie seguirà l'incontro il collega Tiziano Carradori (331-6759068)

Categorie: Notizie Locali

Pagine

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451